Regressione tumore con il digiuno

Iniziare il percorso di detox di un mese a distanza è stata la decisione migliore che potessi prendere. Avevo deciso di intraprendere questo percorso a causa di diversi problemi di salute, tra cui un tumore benigno quasi da operare per la sua grandezza. Laura mi ha seguita giornalmente dandomi i giusti consigli di cui avevo bisogno, mi sono sentita sostenuta e seguita nei momenti più difficili e duri, è una persona molto competente. Finito il mese di detox sono andata dal medico a misurare la grandezza del tumore, e con grande sorpresa ho scoperto che il suo volume è diminuito almeno del 60%, tantissimo. Sono molto felice e sto notando che anche alcune allergie sono un po’ più attenuate. Il mio percorso è ancora un po’ lungo, dovrò rifare la cura tra un paio di mesi, ma ora ho una nuova forza e la convinzione di essere sulla giusta strada. Questo sarà il mio futuro! Grazie di cuore Laura e Martina, vi voglio bene! Siete persone fantastiche!

Angela dal Ticino

 

Con Angela abbiamo fatto un coaching di 30 giorni , ne ripeteremo uno a breve e andremo avanti fino a guarigione,di cui 10 di digiuno attenuato.

Partivamo da questa situazione:

 

Informazioni per Laura

 

Anno 2020: 

  • Fibromioma di 5.5/6 cm di diametro ca.
  • Lichen scleroso vulvare
  • Sofferto tantissime cistiti, mai avuto cistiti così dolorose e per lungo tempo, fatto due cure di antibiotici
  • Candida vaginale
  • Problemi di memoria
  • Faccio fatica a concentrarmi e le mie prestazioni sono scadenti. 
  • Gonfiamento naso/cartilagine: fatto biopsia, lunedì 15 marzo avrò il risultato delle analisi

Anno 2019: 

  • Orticaria
  • Angioedema
  • Inizio del gonfiamento del naso

 

Problemi che ho da anni:

  • Sudorazione molto acida, odore di ammoniaca 
  • Problemi al sistema digestivo: digestione faticosa e lenta, non tollero i grassi

. difficoltà di svuotamento dello stomaco: causa abbassamento di pressione con giramento di testa e senso di svenimento, poi inizia la fase di rutti e in seguito la situazione si ristabilizza

. reflusso gastroesofageo

. problemi di digestione e mal di pancia quando mangio pane (glutine)

 

  • Diverse allergie: banana, nocciole, grano ed erba/fiori del campo
  • Gola: disturbi con arrossamenti, afte, bruciore alla gola e macchie/palline bianche sulle tonsille, il nome clinico di queste palline è caseum, tonsillolito o calcolo tonsillare. Il caseum è il materiale biancastro che proviene dalla degradazione di frammenti di epitelio esfoliato, resti di cheratina, corpi estranei (come resti di alimenti) e muco, dovuta all’azione dei batteri della bocca. Questi resti si depositano negli orifizi o cripte tonsillari ed emettono il classico odore di putrefazione. Quindi crea alitosi.
  • Bocca: gengive che si ritirano
  • Mal di schiena: dolore alla parte bassa e predisposta ai colpi della strega.
  • Pelle: psoriasi che si sviluppa in certi periodi in diverse parti del corpo, come in questo periodo zona ano.
  • Unghia dito del piede, fungo

 

  • Pressione bassa, quando mi alzo da una sedia per esempio vedo nero e a volte svengo e cado per terra, mi riprendo e vedo il mio corpo tremare, spasmi
  • Ho una ciste grande come un pisello vicino alla ghiandola pineale
  • Se non mangio a volte ho cali di zucchero
  • Soffro di emicrania con aurea da almeno 13 anni, ora molto meno
  • Crisi di panico, ora molto meno

 

Nel 2008 ho fatto un burnout, ho iniziato ad avere frequenti crisi di emicrania con aurea, per 2/3 anni mi hanno dato tantissimi medicamenti, tipo antidepressivi e betabloccanti, che non sopportavo. Ho dovuto andare in clinica per togliere un medicamento, e in questa clinica mi davano per endovena una miscela di antidepressivi e sedativi. Da quel periodo ho iniziato a fare frequenti crisi di panico, diurne e notturne.

 

Per info sui coaching di digiuno online :

Laura Perinelli Tel whatsapp telegram +39 3389777068

guariresestessi@gmail.com

Namastè

 

 

Lascia un commento